Cibi da evitare in gravidanza, cosa non mangiare

Durante i nove mesi sono tante le accortezze che la futura mamma deve avere, tra cui una corretta alimentazione. E' importante sapere quali sono i cibi da evitare in gravidanza per mantenersi in salute.

L'alimentazione è un aspetto importante che non bisogna assolutamente trascurare, bisogna sapere cosa non mangiare e quali sono i cibi di evitare in gravidanza se si ha a cuore la salute della mamma e del nascituro.

Cibi da evitare in gravidanza

I nutrizionisti ritengono che seguire un'alimentazione corretta in gravidanza aiuti ad affrontare questo periodo con maggiore energia senza appesantirsi troppo.

Il vecchio adagio delle nonne che “in gravidanza bisogna mangiare per due persone” non è affatto condivisibile, ed anzi può provocare problemi di obesità alla mamma o aggravare i disturbi tipici della gravidanza, come:

  • il gonfiore
  • la ritenzione idrica (se si mangia troppo oppure cibi esageratamente conditi e grassi)

Inevitabilmente ci si chiede cosa mangiare in gravidanza e cosa non mangiare:

  • il rischio è di raccogliere consigli e pareri qua e là senza avere le giuste ed opportune informazioni sull'argomento.

Se la quantità dei cibi in gravidanza deve essere moderata, è anche vero che ci sono dei cibi proibiti durante i nove mesi, per diversi motivi.

Durante i nove mesi di attesa la donna, a causa degli sbalzi ormonali cui è sottoposta, è più soggetta alle infezioni. Per questo è importante selezionare accuratamente gli alimenti vietati in gravidanza da quelli concessi, che servono al nutrimento e sostentamento del feto.

Le accortezze riguardanti i cibi da evitare in gravidanza andrebbero adottate subito, sin dal primo mese di gravidanza, in modo da ridurre significativamente il rischio di conseguenze sulla salute della futura mamma e del nascituro.

Cibi da evitare in gravidanza: cosa non mangiare

Mortadella in gravidanza

In genere si è portati a pensare che tutti gli insaccati sono cibi da evitare in gravidanza, soprattutto se la futura mamma non risulta immune alla toxoplasmosi.

  • In realtà non vi è alcun rischio nel consumare mortadella, prosciutto cotto e altri salumi cotti, mentre invece andrebbero evitati tutti i salumi crudi.

La mortadella come altri insaccati viene lavorata ad alte temperature, per cui il rischio di contrarre toxoplasmosi o altre infezioni simili è praticamente nullo. Una raccomandazione che vale sempre e comunque per tutti gli alimenti è di mangiare con moderazione.

Bresaola in gravidanza

Questa tipologia di insaccato viene sconsigliata in gravidanza per il tipo di lavorazione con cui è ottenuta, poiché non viene sottoposta a cottura, ma la si lascia stagionare sotto sale ed infine viene essiccata.

  • La bresaola non andrebbe consumata durante i nove mesi di gravidanza anche per l'elevato contenuto di sodio, che potrebbe compromettere la corretta crescita del feto.

Gli insaccati non cotti come appunto la bresaola potrebbero inoltre contenere agenti patogeni.

Vongole in gravidanza

Vongole sì o vongole no? Questo è sicuramente uno degli argomenti più dibattuti in tema di alimentazione corretta in gravidanza. C'è chi ritiene, infatti, che non vi sia alcun rischio per la futura mamma ed il feto se le vongole vengono consumate cotte.

  • Il divieto assoluto concerne quindi le vongole crude, che potrebbero contenere pericolosi parassiti difficili da debellare.

Per ridurre in maniera significativa qualsiasi rischio si consiglia di cuocere le vongole in padella oppure di utilizzare quelle surgelate, che vengono maggiormente controllate.

Crostacei in gravidanza

Tra gli alimenti “out” in gravidanza ci sono i crostacei ed i molluschi. Poiché sono portatori di batteri assai resistenti, i crostacei devono essere freschissimi e cotti benissimo.

  • Scampi e gamberi andrebbero perciò evitati durante i nove mesi, a meno che non si conosca la provenienza (ad ogni modo, comunque, il consiglio è di non mangiarli).

Gorgonzola in gravidanza

I formaggi in gravidanza vanno assunti con attenzione e moderazione. Ce ne sono alcuni, come ad esempio il gorgonzola, che espongono la futura mamma al rischio di contrarre un'infezione abbastanza seria, la listeriosi.

  • Il gorgonzola va evitato assolutamente se non se ne conosce la provenienza, poiché vi è il rischio concreto che sia stato prodotto utilizzando latte non pastorizzato.

Vi è maggiore sicurezza se il gorgonzola è stato realizzato con metodo industriale.

Mascarpone in gravidanza

Rientrando nella categoria dei derivati dal latte, il mascarpone desta qualche preoccupazione se assunto durante la gravidanza. Il mascarpone che si trova nei supermercati è in genere abbastanza sicuro, perché ottenuto con un processo industriale di pastorizzazione che viene seguito e controllato dall'inizio alla fine.

  • Da evitare assolutamente quelli acquistati in bottega o artigianali, oppure quelli “fatti in casa”.

Cozze in gravidanza

Chi è in dolce attesa dovrebbe evitare tutti quei cibi che in qualche modo potrebbero essere contaminati da parassiti e batteri: tra questi vi sono sicuramente le cozze. Poiché queste crescono e vengono pescate nei presi di scarichi industriali e porti, si capisce bene perché dovrebbero essere evitate durante la gravidanza.

Cozze
Cozze
  • Uno dei rischi che si corre mangiando cozze soprattutto crude e di contrarre l'epatite A, una malattia che colpisce il fegato e potrebbe avere conseguenze assai serie.

Formaggi in gravidanza

Non tutti i formaggi sono ammessi durante la gravidanza. Ci sono formaggi più sicuri rispetto ad altri: il grana ed il parmigiano vanno benissimo. Via libera anche ad altri derivati del latte come:

  • ricotta
  • mozzarella
  • formaggio fresco spalmabile
  • fiocchi di latte.

Meglio fare attenzione ai formaggi molli e semimolli come:

  • gorgonzola
  • il brie
  • roquefort: potrebbero essere veicoli della listeriosi, un'intossicazione alimentare piuttosto seria.

Tonno in gravidanza

Tra le specie di pesce che andrebbero evitate in gravidanza c'è il tonno, in quanto potrebbe celare qualche pericolo o rischio per la futura mamma ed il suo bambino.

  • Secondo alcune recenti ricerche il tonno conterrebbe una quantità di mercurio che potrebbe essere pericolosa per una donna in attesa.

Quando è consumato in quantità eccessive, il mercurio può causare danni al sistema nervoso e al cervello del feto in pancia.

Tonno in scatola in gravidanza

Meglio evitare in gravidanza qualsiasi prodotto conservato in scatola, e cioè ricco di conservanti. Anche il tonno in scatola non è adatto per una gestante, in quanto contiene quantità di mercurio superiori alla norma.

Speck in gravidanza

Lo speck rientra tra i cibi da evitare in gravidanza, è un'alimento molto energetico, poiché è ricco di lipidi e proteine. Esso contiene prevalentemente acidi grassi insaturi che non dovrebbero intaccare il metabolismo della futura mamma.

  • Tuttavia anche i grassi saturi sono parecchi, e quindi un alimento del genere andrebbe evitato soprattutto in presenza di colesterolo.

Porchetta in gravidanza

La carne di maiale non è adatta ad una donna in gravidanza, meglio optare per altri tipi di carne. In particolare, si può mangiare la porchetta in gravidanza? La risposta è: meglio di no.

  • Questo alimento infatti è assai grasso, e si sa, in gravidanza è preferibile non assumere alimenti troppo grassi per evitare un eccessivo aumento di peso della futura mamma.

Possiamo ben dire che la porchetta non è un alimento salutare, anche per chi non è in dolce attesa.

Tiramisù in gravidanza

Tra i dolci meno indicati in gravidanza c'è sicuramente il tiramisù (ed è un peccato, visto che è decisamente molto buono).

tiramisù
Tiramisù

Si ritiene comunemente che attraverso questo dolce possa passare alla mamma in attesa la toxoplasmosi (a causa della presenza di mascarpone e uova), oppure la salmonella. In realtà, se proprio non si vuole rinunciare al tiramisù, si può apportare qualche variante alla ricetta classica, magari eliminano le uova, che sono gli ingredienti più a rischio per la salute della mamma e del bambino.

Bottarga in gravidanza

Poiché la bottarga è un prodotto ittico, non cotto ed essiccato, è preferibile non mangiarne in gravidanza. Si tratta per la precisione di uova di muggine, un pesce che vive soprattutto in Sardegna e in Sicilia.

  • Anche se il procedimento di essiccazione dovrebbe abbattere qualsiasi presenza di agenti patogeni al 100%, in gravidanza è meglio non rischiare in quanto le difese immunitarie sono più basse rispetto al normale.

Maionese in gravidanza

Se fatta in casa, la maionese andrebbe evitata in gravidanza. Il rischio è che le uova crude, che sono gli ingredienti base della maionese, possano nuocere alla mamma e al bambino. ù

  • Per essere sicura e quindi consumata da una gestante, la maionese va sottoposta a pastorizzazione con procedimento industriale e sottoposta a rigorosi controlli.

Affettati in gravidanza

Non tutti gli affettati sono concessi in gravidanza: i salumi e gli affettati cotti si possono mangiare con moderazione, mentre quelli crudi vanno evitati (quindi, per intenderci, niente salsiccia o prosciutto crudo).

Salsiccia in gravidanza

Tra i cibi da evitare in gravidanza dobbiamo aggiungere anche la salsiccia, che può causare fastidiosi disturbi allo stomaco della futura mamma (soprattutto se è piccante).

  • Se proprio non si vuole rinunciare ad un po' di salsiccia qualche volta, meglio cucinarla in forno ed evitare quella fritta.

Cannella in gravidanza

La gravidanza è una situazione fisiologica particolare che implica una serie di accortezze per la salute della mamma e del bambino. E' importante informarsi su quali sono i cibi e gli alimenti da evitare e quelli che invece si possono consumare senza problemi. Durante l'attesa, poiché è meglio limitare il consumo di sale e zucchero, può essere una buona idea aggiungere ai piatti qualche spezia per dare sapore. In gravidanza alcune spezie sono consigliate, altre invece sono da evitare.

  • La cannella, in particolare, è una spezia aromatica che serve ad insaporire soprattutto biscotti e torte e non ha controindicazioni in gravidanza.

Calamari in gravidanza

Il mare ci regala sempre nuovi prodotti da gustare. Ma per chi è in dolce attesa non tutte le delizie del mare sono concesse. Ad esempio, i calamari sono pesci squisiti e poco grassi, ma la domanda che ci si pone è: possono essere consumati in gravidanza? Il problema di questi, come di altri pesci, è la loro provenienza. Se vengono pescati in aree portuali inquinate, è chiaro che potrebbero essere contaminati e quindi contenere agenti patogeni. C'è anche un altro elemento da considerare, e che fa propendere per il divieto in gravidanza:

  • l'elevata percentuale di mercurio contenuta nei calamari.

Tramite l'ingestione, questa sostanza tende ad accumularsi nel nostro organismo, causando danni alla futura mamma e al piccolo

Pesce spada in gravidanza

Una delle tipologie di pesce che andrebbe evitato in gravidanza è il pesce spada:

pesce spada
Pesce spada
  • l'elevata quantità di mercurio in esso contenuto non lo rende un alimento sicuro per la futura mamma e il suo piccolo.

Salmone affumicato in gravidanza

E' preferibile il salmone fresco rispetto a quello affumicato se si è incinta. L'affumicatura è sconsigliata in gravidanza in quanto potrebbe contenere un batterio chiamato Listeria, molto più resistente di altri agenti patogeni come la salmonella.

  • La listeria potrebbe creare danni al feto.

Prezzemolo in gravidanza

Tra le erbe aromatiche il prezzemolo è una delle più versatili, e non solo in cucina. Le nostre nonne ritenevano che le donne in gravidanza non devono assumerne perché potrebbe provocare un aborto. Si tratta di una credenza popolare di cui, però, è bene tener conto.

  • Pare che il prezzemolo, se assunto in dosi eccessive, può provocare contrazioni uterine anche gravi. In caso di gravidanza a rischio, i ginecologi sono concordi nel ritenere che non bisogna assolutamente consumarne

Informazioni

Ci impegniamo costantemente per la precisione e la correttezza delle informazioni.
Se riscontri qualcosa di errato o mancante, scrivici.

Per citare o ripubblicare questi contenuti

Licenza

Creative Commons 2.5

Titolo dell'articolo

Cibi da evitare in gravidanza, cosa non mangiare

Autore del testo

Stefano Moraschini, per Cucinare.meglio.it

Nome della fonte

Cucinare.meglio.it

URL

https://cucinare.meglio.it/tema/cibi-da-evitare-in-gravidanza/

Data di pubblicazione

Venerdì 13 ottobre 2017

Data di visita

Lunedì 16 dicembre 2019

Note sull'autore

Stefano MoraschiniStefano Moraschini si occupa di web dal 1999. E' storyteller certificato IAB e assaggiatore qualificato UBT, ONAF, ONAS. Legge e scrive su, per, in, tra e fra molti siti, soprattutto i suoi, tra cui questo. Quando non legge e non scrive, nuota, pedala e corre. Puoi metterti in contatto con lui su Instagram, Facebook e Twitter.

Commenti a questo articolo

Non ci sono commenti. Inserisci tu il primo.
Commenta questo articolo Commenti Facebook

Altri articoli

Questa pagina è stata utile?
Scrivi un commento