Il caffè fa male? Tutti i benefici sulla caffeina

E' la “droga” più popolare al mondo, e si trova soprattutto nel caffè, nel tè e nel cacao. Spesso beviamo questa bevanda come “tiramisu” per abitudine, nei momenti in cui dobbiamo essere particolarmente attenti e concentrati, e non perché abbiamo sete. Ma in realtà bere il caffè fa male anche se assunto una volta al giorno? Spesso, durante la giornata, assumiamo notevoli quantità di caffeina.

Il caffè fa male tutta la verità sulla caffeina

La caffeina è un alcaloide, che viene facilmente assorbito dall'apparato digerente e virtualmente si diffonde in tutti i tessuti del corpo nel giro di qualche minuto.

I livelli massimi di assorbimento si raggiungono tra i 15 e i 45 minuti dopo l'assunzione, a seconda della fonte e della dose di caffeina.

Il tempo necessario per eliminarne dal corpo solo la metà varia da individuo a individuo, e spazia tra le 2 e le 7 ore.

In altre parole, la caffeina agisce rapidamente, e i suoi effetti durano diverse ore.

  • E' metabolizzata nel fegato.
  • La maggior parte viene espulsa dai reni.

Il caffè fa male se si esagera con le quantità

Il caffè fa male solo se assunto in dosi esagerate, la sua rimozione dal fegato è rallentata nelle donne in stato di gravidanza e in quelle che usano la pillola contraccettiva, ma è accelerata dal fumo.

La caffeina si trova in più di 60 tipi di alberi e piante in tutto il mondo, ma le fonti più comuni sono:

  1. chicco di caffè
  2.  la foglia del tè
  3. la noce di cola
  4. il guaranà
  5. il chicco di cacao.
Chicchi di caffè - caffè in grani
Chicchi di caffè (o caffè in grani)

Tende, dunque, ad essere consumata da persone di tutte le età. Originariamente, le bevande del tipo “Coca- Cola” contenevano estratti di noce di cola, ma ora viene usata la caffeina pura, artificialmente composta.

Se ti stai chiedendo se il caffè fa male i benefici e le proprietà del caffè sono tante, ma la caffeina è un eccitante:

  • combatte la noia
  • aiuta a pensare chiaramente
  • accresce la prontezza
  • riduce l'irritabilità
  • tiene svegli.

Tutti i benefici della caffeina

Dosaggi di circa 250 mg (equivalenti a 4 o 5 tazze di tè) sono sufficienti per avere un effetto farmacologico sulla maggior parte delle persone.

Stimola il cervello attraverso la corteccia cerebrale o area “del pensiero” del cervello, e attraverso il midollo (che a sua volta influenza il battito cardiaco, la respirazione e la coordinazione muscolare).

La caffeina stimola anche il consumo di calorie, il che potrebbe essere un'attrattiva per chi vuole dimagrire. Ha inoltre un'azione diuretica, stimolando la minzione: a parità di quantità, infatti, si espelle più urina assumendo bevande contenenti caffeina che non bevendo acqua.

La caffeina stimola anche l'emissione di insulina, provocando un calo di zuccheri nel sangue e dando una sensazione di appetito. Vi è un'enorme differenza nel tipo di reazione degli individui alla caffeina. La sensibilità maggiore o minore dipende da un certo numero di fattori, come la tolleranza, il tasso di assorbimento, il metabolismo, l'età, la personalità e i fattori psicologici.

Le persone che normalmente non includono la caffeina nella loro dieta o che da poco hanno rinunciato a farne uso, spesso “reagiscono” a ciò con tremolii, nervosismo e anche con problemi allo stomaco.

Dal momento che la caffeina accelera i battiti cardiaci e li rende irregolari, il suo consumo è stato messo in relazione con l'aumento del rischio di alta pressione sanguigna e, in caso di eccessiva assunzione, anche con malattie cardiache coronariche. In Norvegia è stata stabilita una relazione tra la caffeina e l'aumento dei livelli di colesterolo nel sangue.

Negli Stati Uniti sono stati trovati alcuni legami tra il consumo di caffè appena macinato e il tumore al pancreas. Il consumo regolare di caffeina porta a un leggero stato di assuefazione, anche se non si conosce la quantità necessaria per produrre una dipendenza psicologica e fisica. In generale una dose giornaliera di circa 600 mg è considerata tossica.

Informazioni

Ci impegniamo costantemente per la precisione e la correttezza delle informazioni.
Se riscontri qualcosa di errato o mancante, scrivici.

Per citare o ripubblicare questi contenuti

Licenza

Creative Commons 2.5

Titolo dell'articolo

Il caffè fa male? Tutti i benefici sulla caffeina

Autore del testo

Stefano Moraschini, per Cucinare.meglio.it

Nome della fonte

Cucinare.meglio.it

URL

https://cucinare.meglio.it/tema/caffe-caffeina-salute/

Data di pubblicazione

Lunedì 9 ottobre 2017

Data di visita

Giovedì 14 dicembre 2017

Note sull'autore

Stefano MoraschiniStefano Moraschini si occupa di web dal 1999. Legge e scrive su, per, in, tra e fra molti siti, soprattutto i suoi, tra cui questo. Quando non legge e non scrive, nuota, pedala e corre. Oppure assaggia vini, birre e cibi. Fa anche altre cose, ma sono meno interessanti. Puoi metterti in contatto con lui su Google+, Twitter, Facebook e Instagram.

Commenti a questo articolo

Non ci sono commenti. Inserisci tu il primo.
Commenta questo articolo Commenti Facebook

Altri articoli

Questa pagina è stata utile?
Scrivi un commento