Trenette con vongole, fiori di zucca e zafferano

Trenette con vongole, fiori di zucca e zafferano

Preparazione

Tenere le vongole in acqua e sale per qualche ora per farle spurgare poi farle aprire in una larga padella a fuoco vivo, mescolando in modo che ognuna di esse possa ricevere la sua giusta dose di calore.

Una volta aperte, sgusciarle e unirle in una bacinella al liquido di cottura privato dell'eventuale sabbia (attraverso un delicato versamento).

Mettere in padella olio, aglio schiacciato e una punta di peperoncino fresco.

Non appena l'aglio diventa di un bel colore, tipo crostino di pane dorato, toglierlo e aggiungere, a filo, il liquido di cottura delle vongole e i fiori di zucca tagliati a striscioline.

Lasciare restringere per qualche minuto, cinque (più o meno), a fuoco bassissimo.

Intanto cuocere le trenette.

Raggiunta la giusta densità del sughetto, unire nella padella 1 pizzico di zafferano e 1 macinata di pepe, alzare la fiamma e trasferire la pasta cotta al dente e le vongole.

Rimescolare velocemente e servire subito.

Note: per variare la ricetta, sostituire le vongole con i gamberetti e i fiori di zucca con le zucchine; in questo caso è importante che sia i gamberi sia le zucchine vengano cotti il meno possibile per lasciarne inalterato il sapore; per i vegetariani, invece, la variante di questo piatto è una versione senza gamberi e vongole, con tanti fiori di zucca (circa 40) saltati con olio, aglio e zafferano per condire preferibilmente pasta all'uovo.

Trenette con vongole, fiori di zucca e zafferano

Licenza

Questa ricetta è pubblicata sotto Licenza Creative Commons • E' possibile copiarla, stamparla, riprodurla per fini diversi da quelli commerciali e sempre citando l'autore e la fonte • www.cucinare.meglio.it

Ingrediente principale

Vedi anche

Scrivi un commento per questa ricetta. La tua opinione è importante!

Altre ricette in ordine alfabetico