Carote: proprietà e benefici per la salute

I benefici che le carote offrono a chi le consuma sono molteplici: merito delle qualità nutrizionali che contraddistinguono questi ortaggi, soprattutto se vengono mangiati crudi. In primo luogo, come noto, le carote presentano un contenuto piuttosto elevato di beta-carotene, sostanza che nel fegato viene trasformata in vitamina A.

Una difesa contro le malattie

Ciò rappresenta un elemento molto positivo per la salute degli occhi: nella retina, infatti, la vitamina A viene convertita in rodospina, che è un pigmento viola indispensabile per la visione notturna. Non solo: il beta-carotene è apprezzato per la sua capacità di offrire una importante protezione contro la cataratta senile e contro la degenerazione maculare.

Le carote, inoltre, sono ritenute un valido aiuto nella lotta al cancro: diversi studi, infatti, hanno dimostrato che il loro consumo diminuisce le probabilità di contrarre un tumore al colon, al seno o ai polmoni.

Il merito di questo “potere” va attribuito a due principi attivi, il falcarindiol e il falcarinol, che si caratterizzano per un'azione anti tumorale alquanto evidente. Importante è, in particolare, il falcarinol, anche perché le carote sono tra le pochissime fonti comuni di tale sostanza: si tratta di un pesticida naturale che viene prodotto dallo stesso ortaggio per tenere alla larga eventuali malattie fungine.

La carota, d'altro canto, è un anti settico naturale di grande valore: prevengono e combattono numerose infezioni. Tra l'altro, nel caso in cui vengano tagliate e bollite, possono dare vita a una sorta di purè che si rivela un composto eccellente per trattare le ferite di dimensioni contenute.

Un aiuto per la pelle

Un altro dei più conosciuti pregi delle carote è quello legato alla capacità di migliorare la luminosità della pelle garantendone un'abbronzatura più duratura: se è vero che gli antiossidanti che sono contenuti in questi ortaggi permettono di difendere la pelle dai danni che potrebbero essere provocati dai raggi del sole, è altrettanto vero che questa azione viene svolta anche dalla vitamina A, al punto che una carenza di questa sostanza è causa di unghie e capelli fragili e di pelle secca.

Grazie alla vitamina A si è in grado di prevenire non solo la secchezza della pelle, ma anche l'acne, le rughe premature, le macchie e la pigmentazione che si formano con l'invecchiamento. In effetti, l'alta disponibilità di beta-carotene fa sì che le carote siano in grado di combattere e di rallentare l'invecchiamento cellulare complessivo.

Un aiuto per il cuore

Un'altra caratteristica che merita di non essere sottovalutata è connessa alla prevenzione delle malattie cardiache: le diete che presentano un contenuto di carotenoidi elevato sono abbinate a un rischio ridotto di patologie del cuore, sia per il già citato beta-carotene, sia per l'alfa-carotene, sia per la luteina.

Quest'ultima fa sempre parte dei carotenoidi, ed è una xantofilla concentrata in modo particolare negli occhi, e nello specifico nella retina: si tratta, in parole semplici, di una sostanza indispensabile per la salute degli occhi e per una visione ottimale. Ecco, quindi, che le carote proteggono dalla degenerazione maculare non solo grazie al beta-carotene, ma anche per merito della luteina: questa serve a proteggere gli occhi dai cosiddetti danni foto-ossidativi.

Tra l'altro, la luteina contribuisce alla protezione dell'apparato circolatorio, al rafforzamento del sistema immunitario (e quindi a un miglioramento della difesa dell'organismo rispetto ai patogeni esterni), al potenziamento della peristalsi intestinale e alla lotta all'arteriosclerosi.

Le carote, in più, sono considerate alleate eccellenti per la prevenzione degli ictus e per la cura dei denti e delle gengive. Questi alimenti, infatti, puliscono il cavo orale in maniera naturale, andando a raschiare le particelle di cibo e la placca con la stessa efficacia di un normale spazzolino da denti. Non solo: se si masticano le carote per lungo tempo, viene incrementata la produzione di saliva, che in virtù della sua alcalinità consente di contenere la comparsa e la proliferazione di batteri.

Vitamine e fibre

La carota, dunque, pulisce e purifica la bocca, ma anche il resto del corpo: lo fa per merito della già citata vitamina A, che nel fegato riduce i grassi e diminuisce la quantità di bile, favorendo l'eliminazione delle tossine. Non solo: come accade per molte verdure, le carote sono ricche di fibre, che accelerano il transito delle feci e quindi ripuliscono il colon.

Le fibre solubili degli ortaggi, andando a legarsi con gli acidi biliari, permettono anche di diminuire il livello elevato di colesterolo. In sintesi, la carota è un alimento che non può mancare nel frigorifero, anche perché le sue doti nutrizionali si abbinano a un prezzo molto contenuto.

Informazioni

Ci impegniamo costantemente per la precisione e la correttezza delle informazioni.
Se riscontri qualcosa di errato o mancante, scrivici.

Per citare o ripubblicare questi contenuti

Licenza

Creative Commons 2.5

Titolo dell'articolo

Carote: proprietà e benefici per la salute

Autore del testo

Stefano Moraschini, per Cucinare.meglio.it

Nome della fonte

Cucinare.meglio.it

URL

https://cucinare.meglio.it/tema/carote/

Data di pubblicazione

Martedì 5 maggio 2015

Data di visita

Martedì 17 ottobre 2017

Note sull'autore

Stefano MoraschiniStefano Moraschini si occupa di web dal 1999. Legge e scrive su, per, in, tra e fra molti siti, soprattutto i suoi, tra cui questo. Quando non legge e non scrive, nuota, pedala e corre. Oppure assaggia vini, birre e cibi. Fa anche altre cose, ma sono meno interessanti. Puoi metterti in contatto con lui su Google+, Twitter, Facebook e Instagram.

Commenti a questo articolo

Non ci sono commenti. Inserisci tu il primo.
Commenta questo articolo

Altri articoli

Questa pagina è stata utile?
Scrivi un commento