So Shape: abbiamo testato un metodo per dimagrire con gusto

So Shape è un marchio francese di prodotti alimentari dietetici sostitutivi dei pasti. La sua missione: rendere la perdita di peso più efficace, sana e piacevole. I suoi prodotti sono degli Smart Meal innovativi che vanno assunti a colazione e cena, al posto dei consueti alimenti.

Prodotti So Shape
I prodotti So Shape del mio challenge

Con un apporto calorico molto ridotto, assicurano sazietà e tutti i nutrimenti di cui il corpo necessita. E' prevista anche una linea di "snack" gustosi e bilanciati nei loro valori nutrizionali per poter sgarrare senza troppi danni.

La dieta So Shape

La durata della "dieta" varia da pochi (5) giorni, a 14 giorni, fino ad un massimo di 28 giorni a seconda degli obiettivi che si vogliono raggiungere. So Shape offre una vasta gamma di gusti, sia dolci (soprattutto) che salati, tra cui scegliere e sbizzarrirsi.

La praticità nel preparare i meal è sicuramente un punto di forza: veloci e comodi da portare ovunque. Inoltre è fornita una guida pratica in cui viene illustrato ogni singolo prodotto, i valori nutrizionali, come prepararlo, come servirlo e tutto quanto c'è da sapere per poterlo consumare al meglio.

Si leggono anche utili consigli per una sana e bilanciata alimentazione, quali alimenti sono consentiti e quali poter affiancare al regime alimentare: tutto in un pratico documento pdf che viene consegnato con l'ordine.

Il mio challenge So Shape da 14 giorni

Ho voluto provare questo prodotto non tanto per una necessità di perdere dei kg di troppo, quanto per il bisogno di purificarmi, sgonfiarmi e tornare a quella leggerezza del mio solito peso forma che si aggira intorno ai 52/53 kg (per 1 m e 65 di altezza).

Sono una gran sportiva (calcio, kickboxing, maratone) che conosce benissimo l'importanza del mangiar bene, sano ed equilibrato... ma che, come tante, nonostante sia preparatissima sulla TEORIA, lascio veramente a desiderare nella PRATICA: come si suol dire "predico bene ma razzolo male".

Sia per pigrizia che per il fatto che spesso non amo cucinare, ho trovato veramente utile l'idea di poter consumare i miei pasti, totalmente equilibrati da un punto di vista nutrizionale e proteinico, semplicemente shakerando dell'acqua con della polvere: velocissimo, pratico... zero sbattimenti di fornelli/fuochi e sicuramente pasti più completi e bilanciati dei miei classici. Inoltre, manco a dirlo, sono veramente golosa! Avere così tanti gusti dolci tra cui scegliere mi ha incuriosita ancor di più.

I gusti

Apro una parentesi sui gusti So Shape:

Ci sono quelli salati, serviti rigorosamente caldi. Proprio per la mia innata golosità mi sono limitata ad un solo tipo, la MACCHERONI & CHEESE: ho trovato veramente buono il suo sapore, molto "formaggioso". Sicuramente lo prenderei nuovamente.

Aggiungerei anche la PASTA AL PESTO perché, così sulla fiducia, credo sia una interessante alternativa.

Tanti gusti
Tanti gusti

Tra i gusti dolci disponibili ne ho provati il più possibile, anzi... mi sono dovuta limitare perché non erano previsti assaggi multipli da 1 confezione sola: di questo dettaglio ne parlo in fondo, come unico punto negativo.

Pertanto ho provato: vaniglia, "cocco choco", nocciola, "cookies" e "brownie". Tutti molto buoni, ma gli ultimi due li considero veramente super! La prossima volta (perché lo so già che ci sarà una prossima volta) proverò altri gusti che non sono riuscita ad assaggiare. Sicuramente farò il bis di COOKIE e BROWNIES. Incredibilmente tutti hanno soddisfano il bisogno di "dolce" che sentivo.

Per questi gusti è prevista la possibilità di consumarli ghiacciati, freddi o addirittura caldi (una semplice legenda con relativa guida vi indicherà quali gusti possono essere preparati in ognuno di questi modi).

Funziona o no?

Ora veniamo al punto fondamentale che tutti si chiedono: FUNZIONA??

Beh, la mia risposta è: certo, funziona! Non c'è nulla di miracoloso né magico, è semplicemente matematica: ogni pasto vi dà la possibilità di nutrirvi assumendo un numero molto limitato di calorie (intorno a 220 kcal per ogni confezione). Pertanto se per 2 pasti quotidiani si assumono un numero di calorie nettamente inferiore rispetto al solito, anche se il terzo pasto è libero (libero... certo, non significa sfondarsi!), come fabbisogno giornaliero complessivo si riesce a stare molto al di sotto della media.

Shakera e via...
Shakera e via...

Di conseguenza, ogni giorno, "consumiamo" più di quello che "immettiamo": in una settimana cominciano già a vedersi i primi risultati. In 3 parole: si perde peso!

Tutto ciò senza rinunciare al gusto - ve lo assicuro - e senza "maltrattare" il proprio corpo, privando i muscoli dei loro importantissimi nutrimenti.

E allora EUREKA!

Abbiamo risolto tutti i problemi? Beh sì, di fatto il metodo So Shape è una notevole soluzione... tuttavia c'è un altro ingrediente importante che va aggiunto in modo autonomo: la forza di volontà. Ci vuole sempre e comunque, perché mentalmente l'idea di dover limitare un intero pasto ad una sorta di frullato, potrebbe risultare un duro scoglio.

Non che si sentano i morsi della fame, perché sono tutti sazianti in realtà... ma un conto è quello che sente la pancia, un conto è quello che vogliono la testa o gli occhi: lo sappiamo tutti benissimo che quelle più difficili da tenere a bada sono... le VOGLIE!

La fame mentale

Per questo motivo, personalmente, che me la cavo abbastanza bene in materia di nutrimenti / calorie / consumi giornalieri, posso dire di aver trovato degli escamotage che permettono appunto alla mia "fame mentale" di placarsi, permettendomi di seguire il regime senza troppi sgarri.

Gli snack
Gli snack

Ad esempio, oltre al frullatone mi concedevo un pacchetto di cracker integrali giusto per il gusto di sgranocchiare qualcosa, oppure una banana per avere una "seconda portata" dopo il meal, oppure uno yogurt. Tutte cose semplici, di cui conosco perfettamente l'apporto calorico e che mi permettono di mantenere controllato il conteggio delle calorie, rimanendo comunque sotto la mia soglia di fabbisogno giornaliero.

Relativamente a questo punto, la guida del metodo So Shape che vi viene fornita, consiglia anche come assecondare le voglie extra senza sgarrare troppo. Lo si può fare con alcuni accorgimenti o trucchetti, o addirittura alimenti consentiti (in gergo "open food"): ecco diciamo che se ne sapete poco o nulla in materia, conviene che seguiate la guida alla lettera. Così eviterete di vanificare tutto il percorso, solo perché ignorate alcune informazioni relative ai cibi.

Se come me avete un po' di dimestichezza potete gestire la dieta con totale autonomia e con più elasticità, appunto perché consapevoli di ciò che andrete a fare.

La guida

La guida stessa comunque lascia abbastanza liberi nella gestione dei pasti perché la regola è questa:

  • colazione: 1 smart meal
  • pranzo: libero
  • cena: 1 meal

Così facendo è calcolato che, come distribuzione nell'arco delle 24 ore, l'assunzione dei nutrimenti ed energia da parte dei meal, è ben equilibrata, senza appesantire alla sera, che è un momento un po' più difficile per il metabolismo.

In caso vi siano da affrontare cene fuori casa o in compagnia tra amici, il regime alimentare fornisce la possibilità di invertire il pranzo con la cena e consumare il proprio frullato a metà giornata. In tal modo non si dovrà rinunciare a piacevoli uscite con gli amici o coi colleghi. Ciò evita disagi e frustrazioni, e non porta a quel senso di rinuncia tipico di molte diete.

Per gli sportivi

Che sono sportiva ve l'ho già detto. Aggiungo solo che in caso di attività sportive sostenute (endurance), è consigliato dal programma stesso aumentare un po' le calorie; ciò per fornire al proprio fisico, e soprattutto ai muscoli, le energie necessarie per provvedere allo sforzo fisico prolungato.

So Shape challenge

La prossima volta

Qual è la conclusione della mia esperienza?

Funziona: Sì.

Consiglierei So Shape: Sì.

E' molto comodo. Mi ha soddisfatta e lo rifarei... sia per un periodo un po' più prolungato per depurarsi, sia come rimedio estremo post Natale (o in generale dopo periodi particolari come gli eccessi delle feste o una vacanza all'estero dove si tende a lasciarsi un po' andare con il cibo perdendo il proprio equilibrio abituale).

La dieta So Shape: i pro

Volete sapere tutti i "pro" che ho riscontrato in So Shape? Ve li elenco.

Un packaging vincente
Un packaging vincente
  • Pratico, comodo, veloce da preparare
  • Packaging fantastico, con le frasi motivazionali su ogni confezione che ti fanno venire voglia di provare tutti i gusti... e sicuramente rendono il tutto più divertente, colorato e allegro!
  • Chiaro manuale (la guida) dove viene spiegato tutto, ma proprio TUTTO relativamente a questo prodotto... e non solo!
  • Gli "Smart Food": snack e spezza fame che con tutto il gusto di un dessert ti permettono di "sgarrare" senza vanificare il percorso

I contro

E i "contro"? ...Beh l'unico che ho riscontrato è il limite nella scelta dei gusti: si deve necessariamente fare gruppi da 5 meal (pagando inoltre un'aggiunta in termini economici). Quindi, per intenderci, se si volesse fare 1 meal per ogni gusto, assaggiandoli tutti, non è possibile. Peccato.

Informazioni

Ci impegniamo costantemente per la precisione e la correttezza delle informazioni.
Se riscontri qualcosa di errato o mancante, scrivici.

Per citare o ripubblicare questi contenuti

Licenza

Creative Commons 2.5

Titolo dell'articolo

So Shape: abbiamo testato un metodo per dimagrire con gusto

Autore del testo

Federica Bochi, per Cucinare.meglio.it

Nome della fonte

Cucinare.meglio.it

URL

https://cucinare.meglio.it/tema/so-shape-metodo-challenge/

Data di pubblicazione

Lunedì 24 giugno 2019

Data di visita

Mercoledì 11 dicembre 2019

Commenti a questo articolo

Non ci sono commenti. Inserisci tu il primo.
Commenta questo articolo Commenti Facebook

Altri articoli

Questa pagina è stata utile?
Scrivi un commento