Cuore di selvaggina stufato

Cuore di selvaggina stufato

Preparazione

Dividete a metà i cuori nel senso della lunghezza e lavateli sotto l'acqua corrente.

Eliminate i grossi vasi tagliando la parte superiore dei mezzi cuori, quindi cospargete questi con sale e pepe.

Fate scaldare l'olio in una casseruola, mettetevi i cuori e fateli rosolare a fuoco vivo fino a quando saranno coloriti in modo uniforme.

Aggiungete le cipolle ridotte ad anelli sottili e fate rosolare anch'esse fino a quando saranno leggermente dorate.

Versate il fondo di selvaggina, portate a ebollizione, insaporite con i grani di pepe, il timo e i chiodi di garofano e proseguite la cottura nel forno (190 gradi) a casseruola coperta, per 60-80 minuti.

Al termine, togliete i cuori dalla casseruola, tagliateli a fettine e metteteli da parte.

Passate al setaccio il fondo di cottura e raccogliete il ricavato in un tegame, poi regolate di sale e pepe.

Mettete le fette di cuore nel sughetto e fate scaldare tutt'assieme per pochi istanti, a fuoco dolce.

Fate fondere il burro in un tegame e mettetevi i fichi tagliati a metà, quindi passate anch'essi nel forno per circa 5 minuti.

Servite i cuori tagliati a fettine, insieme al loro sughetto, ai fichi e a linguine o tagliatelle in bianco.

Cuore di selvaggina stufato

Licenza

Questa ricetta è pubblicata sotto Licenza Creative Commons • E' possibile copiarla, stamparla, riprodurla per fini diversi da quelli commerciali e sempre citando l'autore e la fonte • www.cucinare.meglio.it

Ingrediente principale

Vedi anche

Scrivi un commento per questa ricetta. La tua opinione è importante!

Loading...

Altre ricette in ordine alfabetico